Il rumore che fa la Resistenza a Motore

di Marco Manicardi “il Many”

Ieri mi è arrivata una busta, dentro c’erano un CD e una lettera. Dentro alla lettera c’erano queste parole:

“Un pensiero roghenroa al Many boss & regista & hidalgo & ingegnè & grande HOP-HOP-HOPPARO. Così non devi aspettare fino a dopo Natale. Love. Love. Love. Camilke. P.S. Manca la presentazione della MARINELLI della sua CENTOVENTOTTO. Ci sono buone probabilità che io fossi al bancone o al biliardino. Forse alla fine c’è anche un po’ troppo CASINO. Grazie di tutto. Cami.”

Il CD, invece, era dentro una custodia col flyer sul fronte e il roghenroa, degli gnomi col naso rosso e delle scritte, rosse anche quelle, sul retro. Dentro al CD, poi, c’era un mp3 di un’ora, ventitre minuti e sedici secondi; e dentro a quell’mp3, alla fine, c’era la registrazione amatoriale del reading di qualche giorno fa, a Roma. Ci sono le nostre voci, un ukulele, un contrabbasso, degli applausi. Ci siamo noi.

E voi, se volete, potete sentire il rumore che fa la Resistenza a Motore cliccando qui.

[Barabba]

Informazioni su il Many

(marco manicardi)
Questa voce è stata pubblicata in 2. Resoconti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...