La bicicletta della nonna

di Stefano Pederzini “Bolero”

“Mamma,” dice la bambina. Perplessa.
“Sì?”
“Perché hai voluto tenere la bicicletta della nonna?”
“Perché me lo chiedi?”
“Cosa te ne fai? È vecchia e arrugginita. La tua è nuova. È una mountain bike.”
“Voglio tenerla per ricordo. Sai, la nonna la usava quando faceva la staffetta.”
“La staffetta? La nonna correva in bici?”
“Ma no. Era staffetta partigiana. Sai cosa vuol dire?”
“I partigiani della guerra?”
“Sì. La nonna li aiutava.”
“Ma perché? La nonna era contro la guerra. Aveva anche la bandiera della pace sul balcone.”
“È vero. Ma se la nonna non avesse vinto quella guerra, oggi non ci sarebbero le bandiere della pace.”

La bimba tace pensierosa. Poi riprende.

“E come li aiutava?”
“Ogni giorno andava a fare la spesa con la bicicletta. I tedeschi vedevano una ragazzina e la lasciavano passare.  Così poteva muoversi tra le basi partigiane. Portava cibo, abiti, messaggi… a volte, nascoste sotto il pane e la verdura, anche armi.“
“E se la scoprivano?”
“Se la scoprivano, la torturavano e l’uccidevano.”
“E allora perché lo faceva?”
“Perché era coraggiosa. E perché per lei la cosa più importante era liberare l’Italia dai tedeschi e dai fascisti.”
“Ma perché era così importante?”
“Sai cos’è una dittatura? Una dittatura è quando c’è uno che comanda, e non c’è modo di mandarlo via, perché non ci sono elezioni. C’è uno che comanda, e quelli che non sono d’accordo lui vengono perseguitati, incarcerati, bastonati, uccisi. Ecco, l’Italia era così quando comandavano i fascisti, e lo sarebbe rimasta se i fascisti avessero vinto la guerra. Se non l’hanno vinta, lo dobbiamo anche ai partigiani come la nonna.”

La bambina tace di nuovo. Un po’ più a lungo.

“Mamma,” un po’ titubante.
“Sì?”
“Posso fare un giro con la bici della nonna?”

[Sono spossato]

Informazioni su il Many

(marco manicardi)
Questa voce è stata pubblicata in ebook 2010. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La bicicletta della nonna

  1. Pingback: Le Schegge sono donne | Schegge di Liberazione

  2. Pingback: Schegge di vita propria | Schegge di Liberazione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...