La beffa di Venezia

«Veneziani, l’ultimo quarto d’ora per Hitler e i traditori fascisti sta per scoccare. Lottate con noi per la causa della Liberazione nazionale e per lo schiacciamento definitivo del nazifascismo. La Liberazione è vicina! Stringetevi intorno al Comitato di Liberazione Nazionale e alle bandiere degli eroici partigiani che combattono per la libertà d’Italia dal giogo nazifascista. Noi lottiamo per poter garantire, attraverso la democrazia progressiva e l’unità di tutti i partiti antifascisti, l’avvenire e la ricostruzione della nostra Patria. A morte il fascismo! Libertà ai popoli! Viva il Fronte della Gioventù!»

Il 27 Novembre 2010, il tour di Schegge di Liberazione irrompe nel circolo ARCI Metri Cubi di Campiello delle Erbe, San Polo (VE). Segnate la data sui vostri calendari, armatevi di ugola e venite a leggere le vostre cose o quelle altrui. È un bel modo, ci pare, per resistere, oggidì.

La sera del 12 marzo 1945 un piccolo gruppo di partigiani della Brigata “Biancotto” irruppe nel teatro Goldoni durante la recita di “Vestire gli ignudi” di Pirandello. Tenendo sotto il tiro delle pistole soldati tedeschi e fascisti, dal palcoscenico Cesco Chinello pronunciò un appello alla resistenza e alla lotta, annunciando la vicina liberazione; prima di allontanarsi indisturbati, i partigiani lanciarono pacchi di manifestini. La notizia della “beffa” fu divulgata in tutta Europa dalle radio dei Paesi liberi.
(via lestoriedimitia)

(la sezione “Schegge in tour”, là in alto, è sempre aggiornata. Cliccaci, se vuoi.)

Informazioni su il Many

(marco manicardi)
Questa voce è stata pubblicata in 1. Appuntamenti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...